martedì 20 marzo 2018

Trent’anni…e li dimostro di Amabile Giusti, un romanzo fresco e divertente!

Ciao Readers,
domani esce "Vieni a vedere perché" il nuovo romanzo di Amabile Giusti, il seguito di "Trent'anni e li dimostro", il romanzo di cui vi parlo oggi che mi ha veramente entusiasmato e ridere come non ho mail fatto con un libro.Vi lascio quindi alla trama del romanzo e sotto al mio commento.
Titolo: Trent'anni...e li dimostro
Autore: Amabile Giusti
Editore: Independently published
Data pubblicazione: 17 Marzo 2018
Acquistalo: Amazon
Tornano finalmente disponibili, con una nuova veste grafica e un'anticipazione sul seguito, le avventure romantiche di Carlotta, l'adorabile e maldestra trentenne che ha già conquistato migliaia di lettrici. Carlotta ha quasi trent'anni, e si considera una sfigata cronica: raggiunge il metro e sessanta solo con i tacchi a spillo, ha una famiglia decisamente folle e all'orizzonte non vede l'ombra di un fidanzato come si deve. Non solo: è appena stata licenziata a causa della sua irrefrenabile schiettezza... ma ora, per arrivare a fine mese, è costretta ad affittare una stanza del suo appartamento. Luca, il nuovo inquilino, ha molti pro (è bellissimo, fa lo scrittore, è dannatamente simpatico) ma altrettanti contro: è disordinato, fuma troppo e ha il pessimo vizio di portarsi a casa le sue conquiste, una diversa ogni notte. Carlotta non chiude occhio e in più si sente una vera schifezza. Non lo ammetterebbe mai, ma quel maschio predatore che tratta le donne come kleenex e gioca sul fascino tenebroso del romanziere la sta facendo innamorare. In una girandola di eventi sempre più buffi, tra una madre terribile, una sorella bellissima e gelosa, una tribù di parenti fuori controllo, un nuovo lavoro tutto da inventare e molti incontri ravvicinati con Luca e le sue fidanzatine di passaggio, Carlotta imparerà che è lei la prima a dover credere in se stessa...
Se seguite il blog, ormai lo sapete, io amo Amabile Giusti, il suo modo di scrivere mi coinvolge e mi tiene incollata ad ogni romanzo fine alla fine.
Carlotta è la mia eroina, prossima ai trent'anni ha appena perso il lavoro a causa della sua lingua tagliente, ha una famiglia invadente e imbarazzante (ma chi  non ce l'ha?) che l'ha resa  più forte e indipendente, una mamma che la vorrebbe vedere accasata con prole, zie che ormai la considerano troppo "vecchia" e destinata ad una vita da zitella con molti gatti, una sorella stronza egoista e gelesa, ma super bella, di quelle che gli uomini si girano a guardare, e un papà buono una persona semplice che dopo la separazione dalla madre di Carlotta, sta finalmente riscoprendo l'amore con una donna gentile.
Carlotta è il contrario della sorella Erika: bassina, un viso particolare ma che non si può definire bello con capelli ribelli e indomabili, sogna l'amore con la "A" maiuscola, il principe azzurro che l'amerà per sempre e le sarà sempre fedele.
Carlotta però si innamora di un ragazzo che è tutt'altro che il principe azzurro che lei tanto brama. Luca è il coinquilino di Carlotta da circa un anno. Alto, bello, un corpo favoloso, di giorno scrittore di notte barista e seduttore. Non considera Carlotta niente di più di un'amica, non la vedrebbe mai come possibile amante. Luca non sogna l'amore, per lui le relazioni si consumano in una sola notte e il giorno dopo è già il momento di voltare pagina. 

E mentre Carlotta fantastica su Luca dei pretendenti si fanno avanti, peccato che il confronto non regge e alcuni si rivelano veramente imbarazzanti. Carlotta dal canto suo prova a buttarsi in una di queste relazioni, un po' per darsi un'opportunità un po' per fare un torto a Luca, il quale in alcune occasioni sembra dimostrare un certo interesse e anche un po' di gelosia nei confronti degli appuntamenti della ragazza che lui definisce solo un'amica.
Che sia vera gelosia perchè anche Luca prova qualcosa per la nostra Carlotta o che sia solo preoccupazione per non lasciare la sua amica in balia di uno sconosciuto?
Il romanzo è molto divertente. Carlotta è un po' imbranata e un po' irriverente e spesso si caccia in situazioni esilaranti da dove riesce sempre ad uscire quasi indenne con un pizzico di umorismo e sarcasmo.
Un romanzo ben scritto che vi farà amare ma anche un po' odiare i protagonisti. 
Si perchè in almeno due occasioni a Luca avrei tanto voluto dare uno schiaffo, e Carlotta una bella scrollata! Come mai mi chiederete? Leggete il romanzo e lo capirete!

Fatemi sapere se vi è piaciuto.

2 commenti:

  1. l'ho letto in versione self e ricordo ancora le risate! Amabile Giusti è bravissima e questo è un libro da leggere

    RispondiElimina

Questo blog vive grazie ai vostri commenti, perciò se avete letto il post lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi è piaciuto l'articolo, cliccate sul tasto G+!